“Sinergie e innovazioni nell’orto-floricoltura”

Pubblicato: venerdì, 22 giugno 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

MARSALA-  Si è svolto mercoledì mattina all’Agriturismo Podere Fossarunza il workshop “Sinergie e innovazioni nell’orto-floricoltura", per la presentazione del progetto “Sineflor”, iniziativa realizzata nell’ambito del programma di sviluppo rurale 2007/2013, che prevede l’erogazione di fondi europei per la realizzazione di sperimentazioni per l’utilizzo di nuove tecniche nella coltivazione del pomodoro da frutto fresco e delle piante di agrumi in vaso con frutto.

L’obiettivo del progetto, diretto dalla cooperativa capofila Trapani Piante di Petrosino,  e guidato dal direttore scientifico Fabio De Pasquale, è quello di apportare e comprovare importanti innovazioni al fine di favorire la produzione su larga scala dei prodotti, migliorati anche dal punto di vista qualitativo.

Da otto mesi due tipi di coltivazioni, pomodoro da frutto fresco e piante di agrumi in vaso con frutto, sono state impiantate in oltre 10 mila metri quadri nei campi della Trapani Piante Ornamentali,  in contrada Ferla a Petrosino.

“Il workshop – ha affermato la presidente della cooperativa, Francesca Pipitone – è il primo di una lunga serie per la divulgazione di alcuni risultati, i primi,  di questo grande lavoro, reso possibile grazie all’impegno sinergico di tutti i partner del progetto “Sineflor”, fra cui: la Metalmeccanica Renda, l’Istituto di Genetica Vegetale del CNR, la società Centri Regionali per le tecnologie Agroalimentari “CE.R.T.A.”, la società Agricola Trapani Srl, l’impresa agricola Trapani Giacomo, la Confederazione Italiana Agricoltori, l’impresa agricola Pipitone Nicolò, l’impresa agricola Zerilli Fabrizio, il consorzio di ricerca Bioevoluzione Sicilia “BES”, l’impresa Liccardi Alfredo e l’impresa Agile srl”.

“Non si può prescindere dalle ricerche e dalle innovazioni  - ha affermato l’assessore alle attività produttive e agricoltura di Marsala, Giovanni Sinacori - per questo sono contento di essere intervenuto oggi, sia per l’interessante idea degli agrumi in vaso - ha continuato - ma anche per il pomodoro, che in passato è stato una delle maggiori fonti di reddito per la città di Marsala, e che, grazie anche al contributo fondamentale della comunità scientifica, potrebbe riacquisire successo nel mercato”. Questo l’obiettivo della giunta - ha concluso Sinacori, - intraprendere un nuovo percorso dove l’ente locale è un soggetto attivo e portare avanti progetti validi, come quello della DECO (Denominazione di Origine Comunale)”.

“Sono sei le fasi di azione del progetto – ha affermato Fabio De Pasquale, responsabile scientifico con un’esperienza di oltre quarant’anni come ricercatore al CNR nel settore del miglioramento genetico degli agrumi – l’addestramento di un team di lavoro, l’adeguamento delle strutture serricole, la realizzazione di un campo dimostrativo di pomodoro e di un campo di agrumi ornamentali, la nutrizione minerale e l’azione sulla qualità del prodotto commerciale, la comunicazione e la divulgazione del progetto”.

Appuntamento dunque al prossimo workshop, in cui saranno presenti esperti agronomi, studiosi e docenti per illustrare i progressi del progetto sperimentale e raggiungere l’obiettivo finale di migliorare la produzione in campo orto-florovivaistico. Una grande opportunità per rendere competitivo, in termini di qualità e di costi, il prodotto siciliano, allo scopo di incrementare le esportazioni.

Per ulteriori informazioni: www.sineflor.it.

Letto 443 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>