Ritornano a Trapani i dipinti ritrovati durante la ristrutturazione del complesso San Domenico

Pubblicato: martedì, 1 maggio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Trapani - La Sopraintendenza ai beni culturali della provincia di Trapani ha riconsegnato al Comune, dopo cinque anni di lavori, i dipinti ritrovati nel 2007 durante la ristrutturazione del complesso San Domenico. La tele, che rappresentano Gesù nell’Orto degli Ulivi, l’Arresto, L’Ascesa al Calvario e la Deposizione, (parte di una Via Crucis ormai dispersa) e “la Cattiva Morte di Frà Felice da Sambuca”, sono stati restaurati presso il laboratorio della soprintendenza dal restauratore Tommaso Guastella e risalgono al periodo tra il XVII e il XVIII secolo.

Un ritrovamento casuale, quello di queste tele, rinvenute all'interno di una cassa dagli operai della ditta che aveva iniziato il restauro del complesso di San Domenico. Da allora, Comune e Soprintendenza hanno dato il via ad una collaborazione che ha portato anche al restauro della statua di Giuseppe Garibaldi ed alla progettazione del restauro della statua di Vittorio Emanuele II nell’omonima piazza.

Il Sindaco Girolamo Fazio ed il Soprintendente Reggente Paola Misuraca hanno creato un’importante e proficua sinergia tra la Soprintendenza ed il Comune per la tutela dei beni culturali del territorio di Trapani, che ci auguriamo continui e porti sempre nuovi frutti nell'opera di recupero dei mille tesori della città e della provincia di Trapani.

Letto 570 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>