Progetto Comenius allo Scientifico di Castelvetrano

Pubblicato: mercoledì, 4 aprile 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

CASTELVETRANO- Il programma settoriale Comenius  è un  Progetto europeo che riguarda tutto l'arco dell'istruzione scolastica, dalla scuola dell'infanzia fino al termine degli studi secondari superiori: risponde alle esigenze didattiche e di apprendimento di tutte le persone, gli istituti e le organizzazioni coinvolte in questo tipo di istruzione. Rientrano in questa attività gli scambi di alunni e personale della scuola, la mobilità individuale degli alunni e le visite preparatorie per mobilità, partenariati, progetti o reti. Fra gli obiettivi specifici troviamo quelli di sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore,  come anche quella di aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie per la vita e le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, dell'occupazione e della cittadinanza europea attiva. I progetti Comenius favoriscono l'integrazione fra i popoli, lo scambio di conoscenze  e lo sviluppo di strategie comuni, volte alla risoluzione di problemi di interesse generale.

Il Liceo Scientifico  Michele Cipolla di Castelvetrano, ha voluto cogliere la palla al balzo e ha deciso di partecipare a questo progetto di scambio multilaterale iniziato i primi di marzo e che si concluderà fra due anni. Il progetto porta il titolo Don't waste your future. Oltre all’istituto locale sono coinvolte quattro scuole partners: la scuola turca Özel Altınbaşak Bedri Ayhan Anadolu Öğretmen Lisesi di Isparta, la scuola portoghese Escola Basica com secundario di Lousada Oeste, la scuola tedesca Freiherr-vom-Stein-Gymnasium di Lünen l'Istituto d'Istruzione Superiore Leibniz di Bormio. Gli studenti dovranno realizzeranno lavori sull'ambiente, l'energia rinnovabile, lo sviluppo sostenibile e una guida di eco-educazione, il tutto in lingua inglese. Responsabile del progetto la professoressa  Anna Neri, docente di inglese coadiuvata dalla professoressa Anna Maria Gucciardo per la parte scientifica. La prima mobilità ha portato cinque studenti del Cipolla e le loro insegnanti a Lünen in Germania dal 5 all'11 marzo a svolgere la  fase relativa alle fonti energetiche, in particolare quelle rinnovabili e alla costruzione di piccoli dispositivi per la produzione energetica. Prossimo appuntamento a maggio, in Portogallo dove altri sei studenti saranno accompagnati anche dalla dirigente scolastica, la professoressa Maria Rosa Ampolilla.

Per l'occasione gli studenti porteranno lavori sulle buone pratiche della vita quotidiana, sullo stato dell'ambiente e sullo smaltimento e il riciclo dei rifiuti.

Nella foto: Le docenti Anna Maria Gucciardo e Anna Neri,  gli studenti Giovanna Giardina, Marco Noto, Simona Caime, Salvatore Amari, Valeria Urbano e il docente della scuola tedesca davanti allo Stein Gymnasium.
Letto 888 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>