Parco eolico ad Alcamo, economia, politica e occupazione

Pubblicato: domenica, 26 febbraio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

La società dell'EON, già protagonista per aver copiosamente finanziato il torneo Costa Gaia, come da programma, ha creato un parco eolico ad Alcamo. Già, sin dagli inizi, era chiaro che il progetto era immenso e avrebbe portato investimenti per ingenti somme, anche per questo la politica ne ha parlato come di una manna dal cielo per il territorio trapanese ed alcamese, che come succede in tutta Italia, risente della crisi economica con conseguenze sull'occupazione.

Ci troviamo davanti ad una vera rivoluzione energetica nel territorio? ai posteri l'ardua sentenza.

Letto 465 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. luigi culmone ha detto:

    non c’e’ bisogno dei posteri..i cosiddetti “porchi” eolici sono di gia’ una bruttura …paesaggi incontaminati da millenni come monte Ferricini sono stati cancellati , per non parlare delle zone archelogiche sconvolte per fare stradelle , scavi et cetera……non ho nulla contro l’energia eolica …ma bisogna scegliere i posti con minor impatto visivo possibile e soprattutto non bisogna cancellare ne’ la memoria , ne le testimonianze della civilta’ siciliana ne’ il meraviglioso ed unico paesaggio della nostra terra….dopo avere distrutto alcamo marina e’ forse la volta della meravigliosa campagna alcamese……

  2. FEDERICO ha detto:

    è vergognoso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    il danno ambientale è stato gravissimo!!!!!!!
    e il comune non incasserà manco un euro da questo disastro ambientale !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    in altre regioni le società hanno dovuto sobbarcarsi oneri più gravosi (in alcuni comuni il pagamento dell’energia elettrica per l’intera durata della concessione di tutti gli uffici comunali) …..
    Alcamo è rimasta con le sue bellissime colline (che nulla hanno da invidiare a quelle toscane) deturpate in maniera irreparabile.

    e il sindaco và ad inaguarare il parco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    che schifo!!!!! solo per la sponsorizzazione di qualche decina di migliaia di euro!!!

    che danno!!!!!!!!!
    spero che prima o ppoi si faccia luce su tutto ciò!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. il cittadino che si è rotto il c... ha detto:

    Porcata all’ennesima potenza. Continua la svendita a bassi prezzi, e nessun ritorno economico, delle nostre ricchezze. In un sol colpo, in questo caso, sono stati svenduti beni archeologici e paesaggio. Ma la magistratura che fa, dorme ?

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>