Inchiesta Università: si dimette il fratello di Alfano.

Pubblicato: venerdì, 23 dicembre 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

TRAPANI– Alessandro Alfano, fratello del segretario del Pdl Angelino Alfano, ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica di segretario generale della Camera di Commercio di Trapani, motivando la sua decisione come un “atto di rispetto” nei confronti dei magistrati e della stessa Camera di Commercio dopo un’inchiesta che lo vede coinvolto nello scandalo degli esami truccati all’Università di Palermo. Dalle indagini era infatti emerso, che, come lui, molti altri facoltosi studenti avevano la consuetudine di acquistare gli esami universitari al fine di ridurre i tempi della permanenza universitaria (si vocifera di cifre che superano i tre mila euro ad esame). La nomina alla Camera di commercio di Trapani, per Alfano, era giunta proprio grazie alla laurea in Economia conseguita nel 2009, all'età di 34 anni.  Proprio martedì mattina, gli agenti della sezione reati contro la pubblica amministrazione della squadra mobile di Palermo avevano sequestrato documenti e il fascicolo del concorso da lui vinto nell'ambito dell'inchiesta palermitana su una presunta compravendita di esami nell'ateneo. Nel registro degli indagati ci sono 30 persone. Alessandro Alfano si dichiara etraneo ai fatti.

Letto 300 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>