Benedetto Vesco (PDL) : “l’amministrazione Scala poteva fare di più”

Pubblicato: lunedì, 19 dicembre 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO -  Il consigliere comunale del PDL  Benedetto Vesco, eletto nella lista della Casa delle Libertà - Benenati Sindaco alle amministrative 2007, racconta la sua esperienza non nascondendo il rammarico su molte opportunità mancate dell'amministrazione Scala.

Consigliere Vesco può trarre un bilancio complessivo sull'amministrazione Scala?

"Non è facile dedurre un bilancio complessivo. Alcuni aspetti positivi ci sono stati, penso alle opere pubbliche o alla raccolta differenziata, in quest' ultimo ci siamo distinti in tutta la Sicilia. Ma su molti altri aspetti c'è stata una miopia politica".

Ad esempio? Su quali aspetti?

"Uno su tutti quello a riguardo di Alcamo Marina. A mio parere è stato abbastanza trascurato, nonostante le opportunità europee, nazionali e regionali di ottenere finanziamenti per la riqualificazione. Penso alla possibilità di realizzare tramite finanziamenti regionali dei piccoli porti turistici, o nuove proposte sulla navigabilità di torrenti e fiumi. In molti luoghi del territorio c'è ancora una forte carenza idrica e di completamento delle reti fognarie. Infine, si poteva fare di più per valorizzare l'ambito territoriale della produzione agricola e artigianale, o rimodulare la pre-riserva del Monte Bonifato".

Invece, per quanto riguarda la crisi dell'Ospedale di Alcamo?

"In questa vicenda penso che ci siano molti attori e protagonisti sulla questione che potrebbero ben interpretare, come nell'odissea, l'episodio della tela di Penelope".

C'è chi vi accusa di essere un centrodestra dormiente in consiglio comunale ad Alcamo?

"Bisogna capire chi ci dice questo e su quali basi. Numerose sono state le nostre proposte e iniziative per il bene della città avanzate all'amministrazione e mai prese in considerazione, spesso votate anche all'unanimità. Vedi le proposte della pista ciclabile ad Alcamo Marina o la proposta di recuperare Biogas. Certo scontiamo anche la mancanza di alcuni pezzi che all'inizio si erano presentati come opposizione".

Nel Centrosinistra da tempo si fa il nome del Senatore Papania come futuro candidato a Sindaco. Esiste un alternativa credibile?

"Secondo me si".

Potrebbe essere l'Avv. Baldassare Lauria?

"Si. Diciamo sempre di fare spazio ai giovani, potrebbe essere l'uomo giusto, lui come altri. Ancora nulla è certo, potrebbe anche emergere una terza via, fuori dai tradizionali schemi politici. Di sicuro la nostra città ha bisogno di un forte rinnovamento politico".

Pensa di ricandidarsi per le prossime amministrative 2012?

"Si. Per me è stata un'ottima esperienza, oltre che molto gratificante. La politica è un connubbio inscindibile tra gratificazione e crescita".

Letto 521 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Il Cittadino Vigile ha detto:

    Il PDL (centrodestra) deve candidatare per Sindaco di Alcamo,una nuovo volto,cioè basta con candidati della vecchia e fallimentare politica alcamese !!!
    Vesco dice più spazio ai giovani ?…ma l’Avv. Lauria Baldassare non è giovani nella politica… !!!
    speriamo, per un vero rinnovamento nella politica alcamese un volto nuovo per essere candidato a Sindaco di Alcamo.

    • Massimo ha detto:

      concordo; volti nuovi significa persone che mai si sono presentate alla Politica… l’Avv. Benenati era l’ideale per il centrodestra, se non fosse per l’etichettatura che gli è stata raffigurata in campagna elettorale, “strumentalizzandone” il mandato. non credo in una continuità del centrosinistra; il cambiamento lo si può avere solo se il centrodestra (tutto) presenta un candidato SERIO!!! e vince, ovviamente. passo.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>