Alcamo torna ad essere “casa” della poesia con Aulentissima (foto)

Pubblicato: sabato, 22 ottobre 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Ieri al Centro congressi Marconi è stato presentato il programma dell'evento-manifestazione "Aulentissima". Un progetto che nasce con lo scopo di diventare format per tutte le arti contemporanee, anche se per quest'anno si limiterà alla letteratura. Questo il sunto dell'ideatore Giuseppe Cutino, che ha dato inizio alla manifestazione interpretando, accompagnato da Stefania Blandeburgo, proprio il celebre "Contrasto" di Cielo d'Alcamo. Un evento rilevante per Alcamo, che finalmente dà luce e attenzione a quello che dovrebbe essere annoverato tra i padri della lingua italiana. L'obiettivo della manifestazione è quello di coinvolgere tutta la città attraverso gli incontri con gli autori, i laboratori rivolti agli studenti e non solo e la fiera del libro che accompagnerà ogni incontro.

Durante l'incontro di presentazione è stato possibile assistere anche alla video intervista di Vito Lanzarone e Gianfranco Varvaro, che hanno posto domande in merito alla poesia di Ciullo ad Andrea Camilleri. Lo scrittore siciliano ha espresso la propria opinione in merito ai dubbi sull'esistenza di Cielo/Ciullo, spiegando che a parer suo non solo è esistito e ha posto le basi per la lingua italiana, ma che molti degli aggiustamenti filologici della sua poesia altro non sarebbero che toscanizzazioni dell'originale.

Gli organizzatori hanno annunciato che il 20 novembre, in occasione della chiusura della manifestazione, ci sarà anche un annullamento filatelico, che permetterà agli appassionati di poter acquistare un cartolina celebrativa dell'evento.

Letto 296 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>