Servizi pubblici ad Alcamo

Pubblicato: venerdì, 14 ottobre 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Il consiglio comunale di ieri sera verteva soprattutto sui servizi pubblici. L'argomento è stato, già in passato, oggetto di molte controversie, tanto da portare l'amministrazione alla soppressione del servizio autobus, in quanto spesa inutile per le casse comunali. Attualmente il servizio di trasporto urbano viene effettuato solo nel periodo estivo e per permettere un collegamento tra Alcamo e Alcamo Marina. Il regolamento votato, e proposto dall'Ufficio dell'Assessore Milazzo, ha come scopo quello di liberalizzare il servizio di trasporto pubblico al fine di renderlo sganciato dal comune e dalle relative casse. In consiglio si è dibattutto sui prezzi proposti per il biglietto (1, 50 €) e sulla possibilità di inserire nel bando una clausola secondo cui verranno favorite quelle società di trasporti che mettono a disposizione più mezzi ecologici.

La proposta, così come sostenuta da Sindaco e Assessore, parte da un problema molto importante e reale: i cittadini che usufruiscono di tale servizio sono effettivamente pochi, ma la mancanza di regolamentazione del settore non permette nemmeno i trasporti da/per aeroporti e porti agli Hotel, impedendo una reale possibilità di offire servizi alle strutture ricettive, che attualmente se volessero svolgere tale servizio andrebbero incontro a sanzioni. Non un problema di poco conto dunque. Ciò non toglie, tuttavia, che il dibattito che ha portato alla approvazione del regolamento abbia offerto spunti su cui continuare a riflettere: l'ecosostenibilità di alcuni mezzi e la possibilità di chiudere il centro storico al traffico, in modo da favorire un maggior impiego di mezzi pubblici.

Letto 166 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>