Il Senatore D’Alì non avrà nessun risarcimento

Pubblicato: sabato, 17 settembre 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

L’ex prefetto di Trapani, Fulvio Sodano, Santoro (presentatore di Annozero) e Stefano Maria Bianchi (Giornalista di Annozero), non dovranno risarcire il Sen. D'Alì. I fatti risalgono al 1995, nella trasmissione Annozero, condotta da Santoro, l’ex prefetto Sodano, intervistato da Bianchi, ha accusato il Sen. Dalì di essere l’artefice del suo allontanamento dalla carica di Prefetto di Trapani. Tutto questo aveva scatenato l’ira di Dalì e conseguente richiesta di danni, ma Il Tribunale civile di Roma l’ha respinta.

Lo stesso Tribunale ha anche respinto le richieste di danni da parte dell’ex Prefetto di Trapani, Sondano nei confronti de Sen. Dalì. Il tribunale ha specificato che “l’essersi reso parte dirigente del trasferimento di un soggetto ricoprente una carica nell’ambito dello stesso settore pubblico di attività (la Prefettura ) potrebbe astrattamente rientrare nell’esercizio dei poteri latu sensu istituzionali dell’accusato , salva ogni valutazione sulla rispondenza del trasferimento all’effettivo interesse pubblico perseguito”.

Quindi nessuno deve risarcire niente a nessuno.

Dalì è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, speriamo in una celere risoluzione del processo, perché non è una cosa bella per la nostra terra che possano aleggiare dubbi su una personalità di spicco del mondo politico trapanese, che oltretutto ha realizzato eventi molto importanti, anche dal punto di vista economico, in Provincia di Trapani, di cui ne è stato Presidente.

Letto 244 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>