Un giovane siciliano da Marsala a Torino in bici

Pubblicato: martedì, 26 luglio 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Quest’anno come tutti sappiamo è il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, negli scorsi mesi abbiamo visto cerimonie, spettacoli e tutto quello che un uomo “normale” ma anche senza fantasia potesse mettere in atto per ricordare questo importante momento della storia del paese.

Perché non trovare qualcosa di più fantasioso originale ma anche impegnativo per ricordare questo anniversario, per esempio la risalita dell’Italia usando una bicicletta mezza scassata, portando con se solo alcune maglietta e un iphone per comunicare al mondo le proprie  imprese ripercorrendo all’inverso da Marsala a Torino, le storie e la leggenda di Garibaldi e i suoi mille.

E bene questa idea a qualcuno è venuta e l’ha fatta propria si chiama Igor D’India ha 27 anni e non è nuovo a questo tipo d’imprese, nell’agosto 2008 provò a risalire il paese per giungere a Berna in Svizzera ma quell’avventura fini quasi a metà viaggio.

Ora Igor ci riprova per raccontare e vivere nuove storie per vedere se quell’Italia che fecero c’è ancora o forse ancora si deve fare.

Pochi giorni fa l’ho incontrato siamo ormai da un paio di anni amici e spesso le nostre vicende lavorando entrambi a stretto contatto col mondo dell’associazionismo si sono incrociate, dato il nostro rapporto confidenziale mi sono permesso di chiedergli a proposito della sua voglia di inforcare la bici e partire riproponendosi come una nuova camicia rossa, la n°1001 come scherzando l’ho ribattezzato, cosa lo aveva spinto, lui mi ha risposto così “Dicono tutti che la nostra generazione non crede nel Paese, non crede nel lavoro, non ha valori, non ha spirito di sacrificio, io credo sia vero solo in parte e mi rivolgerò a chi vorrà seguire le mie imprese sul mio blog, per condividere un entusiasmo e una sofferenza che potrebbero far nascere qualche domanda…al di là del banale,ma è pazzo?”

Igor cosa dirti allora in bocca al lupo, il suo viaggio partirà il 1 Agosto da Marsala e si dovrebbe concludere dopo ben 1.800 chilometri a Torino a Piazza Castello, sarà possibile seguire il viaggio con le sue immagini e le sue storie sul blog di Igor http://everydayndia.wordpress.com/

Il Movimento degli universitari e Alqamah.it seguiranno le imprese di Igor e racconteranno a fine viaggio attraverso una serie di articoli le storie più belle e significative dell’Italia di oggi che la nostra camicia rossa del 2011 incontrerà sulla propria strada.

Scritto da:

Francesco Citarda

Letto 367 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>