Simone de Beauvoir: “Memorie di una ragazza perbene”

Pubblicato: domenica, 3 luglio 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Autobiografia molto energica e introspettiva, Simone de Beauvoir utilizzò questo testo non tanto per la mera voglia di parlare di sé, piuttosto per trasmettere ai suoi lettori quella voglia di conoscenza e di cambiamento che l' aveva caratterizzata per tutta la sua vita.

Divisa in quattro parti, ognuna delle quali si conclude con  una data significativa per Simone, essa racconta la storia di questa ragazza che si ribella al contesto sociale di apparteneza in cui gli schemi borghesi e l'idea della donna come essere deputato solo ad un numero limitato di affari, infonde nella ragazza la voglia di cambiamento e di emancipazione più profonda. La storia della vita si sviluppa attraverso la presentazione di una serie di personaggi che hanno avuto una forte influenza sull' indole dell'autrice che l'accompagnano nel suo processo di maturazione ed emancipazione interiore. Finalmente l'arrivo all'Università dove la ragazza ha dei grossi successi e viene a contatto con personaggi illustri del periodo, tra cui il giovane Jean Paul Sartre con il quale avrà anche una storia d'amore che prende il suo avvio dall'amore per la letteratura e la filosofia.  Un'opera che ci guida in un mondo ormai dimenticato, ma che ci mostra la via verso la libertà.

Letto 774 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>