Lombardo non si ricandiderà

Pubblicato: martedì, 1 febbraio 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Notizia sconvolgente per le genti della Sicilia, il grande capo ha dato la triste notizia, non si riccandiderà alla poltrona di Presidente della Regione Sicilia. Le motivazioni sono legate al fatto che tanto ha fatto ed è pago dei risultati ottenuti, quindi largo a nuovi leader e nuove facce. Un discorso da vero leader, non c'è che dire, ma qualche cosa non va! tanto ha fatto? è pago? energie più fresche? Iniziamo sul tanto ha fatto, a noi non risulta, perché tranne poche, ma lodevoli iniziative portate a termine, c'è stato tanto parlare ma niente fatti, sicuramente il grande capo è fiducioso che da qua alla fine della legislatura si realizzeranno tante cose; anche se queste sue parole sembrano invece far pensare ad una sua uscita di campo non lontana e quindi non a fine legislatura. Detto questo ci rende curiosi di sapere di cosa è pago, ma si sa è un moderato, quindi gli basta poco, perché rivoluzionare una regione che si è vista distruggere amministrativamente e economicamente da clientele esorbitanti? ragazzi dobbiamo stare fermi ed aspettare! mah! La risposta che si potrebbe dare al terzo interrogativo ci inquieta! "energie più fresche", ma a chi si riferirà? forse ad Armao? o a chi? visto che i partiti che lo sostengono in maggioranza sono fatti da volti che da molto si aggirano per le aule del Parlamento Siciliano. Ma perché essere malpensanti, dai magari si farà aventi un giovane con idee innovative. Ops! scusate mi sembrava per un'attimo di vivere in una regione e un paese normale! Caro Lombardo, purtroppo, la sua forza innovatrice si è spenta, a quanto pare, e si è ritrasformato in un vecchio politico di tempi che furono? lei sarà pago, ma i siciliani no!

Letto 226 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>