Lombardo incontra Berlusconi

Pubblicato: mercoledì, 12 gennaio 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

''Ho ribadito a Berlusconi la scelta già sperimentata e maturata durante il voto sulla mozione Caliendo: noi apparteniamo a quello che io definisco il polo terzo. E ho annunciato al presidente del Consiglio che oggi alle 15 vedrò prima Casini e poi alle 17 Fini''. Ma non saranno stati solo questi gli argomenti trattatati nell'incontro tra il Presidente della Regione Sicilia e il Presidente del Consiglio, sarebbe assurdo dopo gli scontri forti avuti fino a non poco tempo fa sulla politica del Governo per il SUD. Se gli argomenti sono stati solo questi, da siciliano, resto deluso, perché tanto i lombardiani hanno criticato gli eletti siciliani nel Pdl, accusandoli di fare il gioco della Lega, e poi quando arrivano davanti al potente si inibiscono e fanno gli amici? allora non è cambiato niente per i Siciliani, che rischiano di restare succubi di politiche nordiste. Lombardo dia spiegazione del perché quando è in Sicilia e non sia faccia a faccia con il Premier, spara a zero sul Governo, invece dopo il faccia a faccia a Roma sembra che non ci sia stato niente altro che una normale chiacchierata amichevole, e non vorremmo che c'è sia stata anche una convergenza dettata da promesse, oltretutto il Premier ne ha fatte tante promesse e mai mantenute.

Invece sulle ultime posizioni di Casini, possibilista sul votare con i partiti di maggioranza su alcune leggi, Lombardo risponde ai giornalisti presenti così: ''Questa e' una posizione anticipata da Casini ma ogni decisione deve essere presa in comune nella sede dove si uniscono tutti i soggetti politici che fanno parte del polo terzo''. L'unica domanda che sorge è: ma sto Terzo Polo con chi sta? cosa vuole? la risposta è Boooooh!!!

Letto 170 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>