Sticky: Famiglia Cristiana critica il TG1 e Minzolini

Pubblicato: domenica, 9 gennaio 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Non mi capitava da tempo di leggere una presa di posizione forte e decisa nel giornale cattolico per eccellenza, Famiglia Cristiana, che negli ultimi anni ha visto anni di buio oscurantista, forse dettato da linee editoriali un pò troppo appiattite su posizioni intransigenti di stampo politico destrorso. Invece tale giornale è ritornato a farsi sentire in maniera forte con l'articolo molto critico su Monzolini, direttore del TG1. Famiglia Cristiana ha voluto esprimere tutte le proprie perplessità e preoccupazione per come è diretto il TG1, e il primo colpevole è, secondo il giornale cattolico, proprio il suo direttore Minzolini; a scrivere questa forte posizione è Giorgio Vecchiato, che giudica il TG1 è troppo fazioso e diretto da Minzolini come se fosse cosa propria e non servizio pubblico. Nell'articolo, Vecchiato, si dice stupefatto, principalmente, della decisione di Minzolini di creare una rubrica in cui si mettano in evidenza le faziosità degli altri giornalisti, e magari metta in evidenza alcune magagne di alcuni giornalisti. Il giornalista vede, nella decisione del direttore del tg1, una ingiustificabile ripicca contro quei giornalisti della stampa che hanno osato criticare Minzolini, e poi mette in risalto che il TG1 uno è seguito da molte più persone di quante possano leggere un giornale, quindi la lotta è impari oltre ad essere non giusta, perché il TG1 non è proprietà di Minzolini, ma è il Tg di milioni di spettatori della TV pubblica.

Questa presa di posizione mi fa piacere e ritorno a leggere Famiglia Cristiana con il vecchio interesse che caratterizzava il mio approccio alla lettura del giornale cattolico, in cui si ritrovavano analisi e proposte interessanti per la vita politica e sociale, analisi e proposte lontane da lotte politiche di parte. Naturalmente nell'approcciarmi alla lettura di Famiglia Cristiana non dimenticherò i silenzi sui costumi di politici cattolici e non molto discutibili. Ma si dice meglio tardi che mai!

Letto 225 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>