Arrestato ergastolano a Tenerife

Pubblicato: lunedì, 3 gennaio 2011
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
TRAPANI. Condannato all'ergastolo per una strage commessa a Brescia risultava latitante Salvatore Marino, 50 anni nipote del boss mafioso del trapanese Girolamo Marino. L'uomo viene arrestato a Tenerife grazie ad un operazione che ha coinvolto la squadra mobile di Trapani , il Servizio Centrale Operativo, il Nucleo Investigativo della Polizia Penitenziaria in collaborazione con Interpol e polizia spagnola.
L'uomo alloggiava in un residence ed è stato segnalato da un agente di polizia penitenziaria in vacanza sull'isola spagnola che ha provveduto ad allertare le autorità italiane.
Salvatore Marino è colpevole dell' omicidio di Angelo Cottarelli, della moglie Marzenna Topor e del figlio Luca, uccisi nella loro abitazione di Brescia. Corresponsabile dell'omicidio Vito Marino, cugino di Salvatore e figlio del boss Girolamo. I due sono stati condannati all'ergastolo.
Letto 288 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>